Al via bando da 16 milioni per agevolare la nascita di nuove imprese

FIRENZE - Si aprono nuove opportunità per le piccole imprese della Toscana nei settori manifatturiero, del commercio, turismo e terziario. E' stato pubblicato oggi sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana, il bando per agevolare la nascita di nuove imprese giovanili, femminili e di destinatari di ammortizzatori sociali.

L'agevolazione, nell'ambito del programma Giovanisì per l'autonomia dei giovani, è concessa nella forma di microcredito, in attuazione del POR 2014-20, e la dotazione finanziaria ammonta a oltre 16 milioni di euro. Il bando, finanziato dal POR FESR 2014-2020 e che rientra tra le opportunità (area 'Fare impresa') inserite in Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani, si aprirà il primo marzo fino ad esaurimento risorse.

I soggetti beneficiari sono micro e piccole imprese, giovanili, femminili o di destinatari di ammortizzatori sociali costituite nei due anni precedenti la data di presentazione della domanda e/o persone fisiche che costituiranno l'impresa entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione. Il costo totale ammissibile del progetto non deve essere inferiore a 8 mila euro e superiore a 35 mila. Il finanziamento da restituire a tasso zero alla Regione è di importo massimo pari a 24,5 mila. La durata del finanziamento è di sette anni.

Sono ammesse le spese per investimenti (beni materiali come impianti, macchinari, attrezzature e altri beni funzionali all'attività di impresa, opere murarie connesse all'investimento; beni immateriali come brevetti, licenze, know how o altre forme di proprietà intellettuale) e per capitale circolante (nella misura del 30% del programma di investimento ammesso: spese di costituzione, spese generali, scorte).

Dal Territorio In evidenza

Info su autore

Ufficio Stampa

Lascia un commento