CCNL, tavoli tecnici di Conflavoro Pmi con le aziende

CATANZARO – Le aziende della provincia di Catanzaro possono contare da oggi su un supporto importante in tema di contrattazione collettiva. Questo pilastro si chiama Conflavoro Pmi: attraverso tavoli tecnici l’associazione datoriale che sostiene le piccole e medie imprese si rende disponibile per una consulenza alle aziende del territorio.
A questo scopo è il presidente provinciale dell’associazione datoriale Sebastiano Guzzi a mettersi in prima persona a disposizione degli imprenditori per analizzare i contratti che regolano il rapporto di lavoro nei più diversi settori, dal commercio, al metalmeccanico, all’industria e valutare insieme, in primis, la possibilità dell’alternativa proposta dall’associazione di categoria.
E’ un progetto ambizioso e a lungo termine che si propone di affiancare in maniera costante le aziende e le loro scelte imprenditoriali, per migliorare il futuro di imprenditori e lavoratori, puntando alla semplificazione, al merito e a tutto ciò che ruota attorno al welfare aziendale.
Il primo step di questo percorso si è appena concluso a Lamezia Terme, con la partecipazione del presidente nazionale di Conflavoro Pmi Roberto Capobianco: “Ho percepito entusiasmo e quella voglia di cambiamento, tra le aziende, ma anche tra i professionisti, essenziali per iniziare a intraprendere un nuovo percorso, una rivoluzione del modo di concepire il rapporto di lavoro, oggi rimasto ancorato a certi schemi che non sono più al passo con i tempi. C’è urgenza di innovazione, non solo attraverso nuovi vantaggi e agevolazioni sulla contribuzione, che permettono di abbattere il costo del lavoro, ma anche nel modo di concepire il rapporto tra imprenditori e lavoratori, attraverso contratti a misura d’azienda che puntino a una maggiore flessibilità e al benessere in primo luogo del lavoratore, il quale sarà premiato sulla base del merito e non su rigidi schemi di orario, luogo e mansioni, che non devono costituire più il criterio per stabilire la competenza”.
Anche il presidente di Conflavoro Catanzaro Guzzi esprime entusiasmo per una iniziativa che sta già coinvolgendo diverse realtà aziendali del territorio: “La straordinaria partecipazione, anche a livello di calore e di condivisione dimostrata dalle nostre aziende e dai nostri professionisti del diritto del lavoro, è già una bella spinta al cambiamento, perché sono convinto che credere in un progetto comune sia un primo passo importante in vista di un risultato certo. Agli imprenditori del territorio dico di non adagiarsi in abitudini statiche e limitative che non guardano al benessere futuro delle proprie aziende, ma di avere il coraggio di cambiare, partendo proprio da questi tavoli di confronto, organizzati dalla nostra associazione di categoria. Mi voglio mettere in gioco in prima persona – conclude Guzzi – come punto di riferimento per le piccole e medie imprese di tutto il territorio per condividere, analizzare, prendere spunti, accogliere consigli e valutazioni per una sempre migliore e ottimale contrattazione aziendale”.
Per aderire ai tavoli tecnici si può contattare l’associazione di categoria all’indirizzo mail catanzaro@conflavoro.it, o in alternativa il presidente Sebastiano Guzzi alla mail: sguzzi@gmail.com

Dal Territorio In evidenza

Info su autore

Ufficio Stampa

Lascia un commento