Conflavoro Pmi Sicilia in Regione: ecco le proposte portate all’assessore Turano

turano

Crisi d’impresa, startup, taglio Irap: tanti i temi affrontati tra Turano e il vicepresidente nazionale Giuseppe Pullara 

Più tutele per le imprese locali, sgravi fiscali, salvaguardia occupazionale e bandi per l’innovazione. Sono alcuni dei temi affrontati in un incontro in Regione Siciliana tra l’assessore alle Attività produttive Girolamo Turano e Giuseppe Pullara, segretario regionale di Conflavoro Pmi Sicilia nonché vicepresidente nazionale dell’associazione guidata da Roberto Capobianco.

Pullara, anche presidente territoriale di Conflavoro Pmi Agrigento, ha portato alcune proposte all’assessore Turano atte a promuovere le micro, piccole e medie imprese della regione. “Proposte che in realtà – sottolinea Pullara – porterebbe senz’altro benefici all’economia in generale e al suo sviluppo”.
 

Massima attenzione anche all’uso dei Fondi europei

“Si è trattato di confronto cordiale e fruttuoso – afferma il segretario di Conflavoro Pmi Sicilia – in cui l’assessore ha dato piena disponibilità a sostenere le attività produttive del nostro territorio”. Tra le proposte, risaltano il taglio dell’Irap e gli sgravi fiscali di natura legislativa regionale a favore delle nuove attività. Ma sono anche stati chiesti tavoli di salvaguardia occupazionale e sullo sviluppo economico, dei servizi e delle infrastrutture, nonché maggiore sensibilizzazione sull’utilizzo dei fondi europei con una filiera di conoscenze territoriale.


Occhio di riguardo anche alle startup

E ancora: forme legislative e operative a sostegno della crisi d’impresa, bandi di innovazione tecnologica e bandi dedicati alle start up innovative. Ma anche piani di ricerca industriale che coinvolgano il tessuto delle piccole e medie imprese. Già nelle prossime settimane il confronto tra le regione Sicilia e Conflavoro Pmi proseguirà con ulteriori incontri.

Lascia un commento