Conflavoro PMI Sicilia al Tavolo di partenariato regionale del 1° febbraio

Il vicepresidente nazionale Giuseppe Pullara rappresenterà le piccole e medie imprese a palazzo D’Orleans, dove sarà fatto il punto della situazione dei lavori in corso

Entra nel vivo il Tavolo regionale del partenariato di cui è membro anche Conflavoro Pmi. Il 1° febbraio alle 10, infatti, a palazzo D’Orleans sarà presentato lo stato di attuazione degli iter in corso, incentrati sulla crescita dell’economia siciliana. Per Conflavoro Pmi, in Sicilia coordinata dal vicepresidente nazionale Giuseppe Pullara, partecipare al Tavolo è un importante viatico per sostenere la piccola e media imprenditoria del territorio. Sarà lo stesso dirigente regionale a rappresentare la confederazione all’incontro di questo venerdì
 
“La nostra presenza a palazzo D’Orleans – afferma Pullara – è importante per spingere le istituzioni a una maggiore tutela. A un concreto sostegno nei confronti delle aziende siciliane. La ragion d’essere del tavolo di partenariato è  quello di rappresentare le varie categorie nella concertazione dei programmi operativi economici tra governo e amministrazione regionale”.
 

Pullara: “Sicilia torni a splendere, Tavolo partenariato può essere fondamentale”

“Conflavoro Pmi – sottolinea Pullara, anche presidente di Agrigento per la confederazione guidata a livello nazionale da Roberto Capobianco – sotto questo aspetto è sempre concorde e si muove in prima linea. Riteniamo infatti che la sinergia tra pubblico e privato, espressa anche tramite i confronti sui tavoli istituzionali di ogni colore politico, sia oggi fondamentale. E, soprattutto, finalmente utile e non più di facciata come un tempo”.

“Accade con il governo centrale – conclude Pullara – con cui il dialogo è fitto specie con il ministero dello Sviluppo economico. E accade anche con le commissioni Lavoro delle due camere. E pertanto ci auguriamo sarà così e sempre meglio anche in Sicilia, dove Conflavoro tutela migliaia di imprese associate e ha dunque importanti istanze da rappresentare. Il dibattito collettivo sulle politiche finanziarie siciliane mediante il Tavolo di partenariato, in questa ottica, è senz’altro fondamentale e confidiamo proficuo già nel medio termine”.

Lascia un commento