Infinita la crisi, ancora un imprenditore suicida in Veneto. Attivo lo sportello di ascolto ‘InOltre’

Il corpo senza vita dell’uomo è stato ritrovato all’interno di un capannone. Ecco il numero verde per contattare psicologi in grado di aiutare chi è in difficoltà

Un imprenditore di 57 anni del padovano, Emanuele Vezù, è stato ritrovato senza vita nelle scorse ore all’interno del capannone in cui ha sede la sua azienda specializzata nel commercio di elettrodomestici e ricambi di cucina, la Italservice di Paraga di Vigonza. Gli inquirenti, anche se l’uomo pare sia stato ritrovato con le mani legate in modo piuttosto grossolano, seguono la pista del suicidio legata al cattivo andamento degli affari.

Vezù non ha lasciato messaggi, ma sembra siano stati i familiari stessi – l’imprenditore era sposato e con due figli – sentiti dai carabinieri a supporre una frustrazione e un’angoscia tali da portarlo a compiere l’atto fatale. In particolare, Vezù aveva messo in vendita il capannone in cui si è consumato il dramma, troppo grande al confronto della portata degli affari e l’idea era poi quella di trasferirsi in uno stabile più piccolo. Per l’imprenditore la situazione potrebbe essere stata vista come un fallimento personale e non affrontabile.

Si configura dunque l’ennesima tragedia figlia della crisi e dell’impossibilità di adeguarsi alle dinamiche lavorative in continuo mutamento. Con tutte le conseguenze drammatiche in termini economici del caso. Quelle stesse conseguenze che, purtroppo, spesso trascinano le persone in un vortice di disperazione da cui non trovano la forza di uscire.

In Veneto la crisi – a cui si è aggiunto il dramma dei risparmiatori che hanno perso tutto con il crac delle banche venete – è stata talmente violenta che nel 2012 è stato creato il Servizio InOltre, un centro di ascolto al numero verde 800 344 343 che vede la sinergia della Usl 7 Pedemontana, del dipartimento di psicologia dell’università di Padova e della regione. Tra il 2009 e il 2011, anni in cui si è registrato un picco di suicidi, 90 imprenditori si sono tolti la vita a causa della crisi economica.

Lascia un commento