Fisco, settembre mese pieno di scadenze per imprese e cittadini. Ecco le principali

L’estate è quasi terminata e tornano comunicazioni e scadenze fiscali per lavoratori e imprenditori

Dall’imposta di registro, alla liquidazione Iva, ai bonus premi di produzione, attenzione a rispettare le date per non incorrere in sanzioni. Si ricomincia il 2 settembre. In questo focus facciamo una panoramica sulle principali comunicazioni e scadenze e ricordiamo che, per ogni evenienza, è utile controllare di tanto in tanto il sito dell’Agenzia delle entrate cliccando su questo link.

Scadenze fiscali 2 settembre

– Bollo virtuale. Versamento quarta rata bimestrale (rif. dichiarazione presentata entro il 31 gennaio 2019). 2505 è il codice tributo per l’F24.
– Imposta registro contratti di affitto. Il versamento è a carico dei titolari di affitto e locazione stipulati o rinnovati a partire dal 1° agosto 2019.
– Iva intracomunitaria. Gli enti non commerciali e gli agricoltori esonerati devono liquidare e versare l’Iva imputabile agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di luglio 2019.
– FASI. Versamento dei contributi integrativi per il Fondo Dirigenti d’azienda industriale relativi al terzo trimestre.
UniEmens. Comunicazione dei dati retributivi e contributivi UniEmens da parte dei datori di lavoro di aziende private.
 

Scadenze fiscali 16 settembre

– Ritenute bonifici poste e banche. Ritenute sui bonifici di agosto eseguiti dai contribuenti al fine di beneficiare delle detrazioni fiscali Bonus ristrutturazioni, Ecobonus, Sismabonus, Bonus verde e simili.
– Split Payment. Versamento dell’Iva dovuta dalle Pubbliche amministrazione a seguito della scissione dei pagamenti.
– Comunicazione liquidazioni periodiche Iva. I soggetti passivi Iva sono obbligati a inviare per via telematica la comunicazione liquidazioni periodiche Iva eseguite nel secondo trimestre del 2019.
– Inps. Versamento dei contributi per gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato relativo al primo trimestre del 2019.
Inps. Versamento dei contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo, luglio 2019.
Tobin Tax. Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie per banche; società fiduciarie, imprese di investimento.
Corrispettivi. Registrazione dei Corrispettivi per commercio al minuto, grande distribuzione, associazioni sportive dilettantistiche, associazioni senza scopo di lucro e pro loco.
Fatture differite. Emissione e registrazione delle fatture differite per i beni consegnati (tramite DDT) nel mese precedente.
Sostituti d’imposta. Versamento delle ritenute su provvigioni, cessione di titoli e valute, redditi di capitale, lavoro autonomo eccetera.
 

Scadenze fiscali 25 settembre

ENPAIA. Denuncia e versamento dei contributi previdenziali da parte dei datori di lavoro agricolo.
– Intrastat. Presentazione degli elenchi riepilogativi.
 

Scadenze fiscali 30 settembre

– Volontariato. Termine ultimo per la regolarizzazione delle iscrizioni per gli enti di volontariato.
– Addizionale bollo auto. Ultimo data utile per procedere con il pagamento del superbollo auto lusso 2019 per chi aveva in scadenza il bollo in agosto 2019.
– Imposta sostitutiva e affrancamento partecipazioni. Tutti gli esercenti per le cui attività economiche sono stati approvati gli ISA, devono versare in un’unica rata l’imposta sostitutiva di Irpef, Ires e Irap con aliquota del 16% e senza alcuna maggiorazione.
– Dichiarazioni Gruppo Iva. Riferita a chi desidera esercitare l’opzione o procedere con la revoca, per il Gruppo Iva con effetto a decorrere dal primo gennaio dell’anno successivo.
– Inps. Comunicazione dei dati di retribuzione e contribuzione UniEmens per i datori di lavoro di azienda private.

Lascia un commento