Giovani, donne e microcredito a fondo perduto: il 20 maggio a Lucca workshop sui bandi per le Pmi toscane

Incontro gratuito aperto a professionisti e aziende di tutti i settori. L’obiettivo è fare rete per facilitare l’accesso al credito e gli iter burocratici. Iscrizioni su eventi@conflavoro.lu.it

Lunedì 20 maggio dalle 17 alle 19, nella sede di Lucca in via del Brennero, 1040/BH, Conflavoro Pmi promuove il workshop La finanza agevolata: una catena di valore per le nostre imprese. Per iscriversi gratuitamente è possibile inviare una email eventi@conflavoro.lu.it con il proprio nome, cognome e numero di telefono. Si tratta di un incontro cui sono invitati a partecipare professionisti e aziende di ogni settore e che spiegherà le opportunità, spesso sconosciute, dedicate alle micro, piccole e medie imprese della regione Toscana.

Esistono molti bandi, infatti, che incentivano le nuove assunzioni e promuovono l’avvio delle startup, che sostengono progetti di ricerca e sviluppo o che garantiscono un credito d’imposta. E altri bandi ancora, ad esempio, che aiutano le imprese costituite da giovani e donne, che stanziano microcredito a fondo perduto o che permettono la sostituzione di piccoli e grandi apparecchiature con altre più innovative, fosse anche un computer. Piccole esigenze, dunque, ma che per un’azienda possono risultare fondamentali e che Conflavoro Pmi Lucca contribuisce a soddisfare con supporto a tutti i livelli.

L’associazione, rinnovando il proprio sportello Sviluppo Impresa, ha infatti creato un circolo virtuoso coi migliori esperti del territorio per stare ancora più vicino alle aziende e ai professionisti della Toscana. Al workshop di lunedì 20 maggio parteciperanno in qualità di relatori Roberto Capobianco presidente di Conflavoro Pmi Lucca, Alessandro Bertolucci consulente finanziario con trent’anni di esperienza nel settore, Lido Cei di Idea Service e Daniele Tognoli responsabile sul territorio di Fidi Toscana.

Lascia un commento