Lucca verso il digitale: oltre 100 mila euro a fondo perduto per le Pmi della provincia

Dalla Camera di commercio di Lucca un sostegno al Piano Impresa 4.0. Per chiedere il supporto necessario, contattaci su lucca@conflavoro.it

Per le micro, piccole e medie imprese della provincia di Lucca arrivano 110 mila euro di contributi a fondo perduto messi a disposizione dalla Camera di commercio. Scopo dello stanziamento è sostenere la diffusione della cultura e della pratica digitale dell’imprenditoria del territorio, nell’ambito delle nuove tecnologiche del Piano Impresa 4.0.

I destinatari del finanziamento e le spese ammissibili

Non importa il settore di attività delle micro Pmi: per poter fare richiesta di finanziamento l’importante è che abbiano sede legale – o anche solo unità locali produttive – nella provincia di Lucca. Gli interventi finanziabili devono riguardare gli ambiti tecnologici previsti all’articolo 5 del Regolamento UE 651/2014, lo stesso che definisce quale impresa possa essere definita micro, piccola e media.

Le spese ammissibili possono riguardare tre ambiti:
– Servizi di consulenza;
– Servizi di formazione;
– Acquisto di beni strumentali quali attrezzature tecnologiche, software e servizi informatici, funzionali all’acquisizione delle tecnologie di cui all’articolo 5 del Regolamento, nel limite del 30% del totale delle spesa ammissibile complessiva.

Sono ritenute ammissibili le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2019 al 31 luglio 2019. Le spese devono essere documentate con fatture e attestazioni di avvenuto pagamento. Non sono ammessi preventivi.

Per ogni informazione e per il supporto necessario a inoltrare la domanda, è possibile contattare Conflavoro Pmi Lucca all’indirizzo email lucca@conflavoro.it.

Lascia un commento