Musumeci presidente della Sicilia, gli auguri di Conflavoro PMI

Il vicepresidente nazionale e segretario regionale Pullara: “Nuova amministrazione sostenga imprenditori e lavoratori, restituisca loro serenità che meritano”

PALERMO – “Auguriamo buon lavoro al nuovo presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci. Lo attendono grandi responsabilità visto il drammatico periodo storico che stanno vivendo le aziende del nostro territorio”.

E’ quanto afferma Giuseppe Pullara, vicepresidente nazionale e segretario regionale Conflavoro PMI. “I sacrifici che gli imprenditori e i loro lavoratori stanno facendo per restituire vitalità all’economia della nostra comunità meritano di essere riconosciuti e sostenuti. E’ necessario che il nuovo presidente si adoperi subito per far sì che le piccole e medie imprese siciliane possano riacquistare fiducia nel domani. Servono aiuti e incentivi efficaci al fine di far ripartire il lavoro e riportare il benessere in Sicilia”.

Sono tre i cardini su cui concentrarsi”, specifica Pullara. “E’ improrogabile, intanto, adoperarsi per arrivare a una forte sburocratizzazione. Raggiungere, cioè, una semplificazione e una digitalizzazione efficiente, di reale supporto alle imprese. Altro punto focale dell’agenda della nuova amministrazione regionale ci auguriamo riguardi il costo del lavoro, oggi elevato e spesso superfluo. E’ doveroso che il presidente e la sua squadra si impegnino fattivamente per abbatterlo tutelando, naturalmente, l’occupazione. Infine resta il sempre gravoso capitolo della tassazione: è impellente si arrivi a una rivisitazione del sistema, a sgravi fiscali che facciano respirare le PMI”.

“E tutto ciò sarà possibile solo se la nuova amministrazione si concentrerà sulle azioni chiave per raggiungere questi tre obiettivi. Sulle azioni – sottolinea Pullara – davvero necessarie al tessuto economico regionale che, ricordiamolo, è composto proprio dalle piccole e medie imprese del nostro territorio e dai loro lavoratori. Da chi, cioè, ogni mattina si alza e non si arrende nonostante tutto. A queste vere e proprie famiglie che sono le PMI va il nostro pensiero da sempre e, da oggi, deve andare anche quello della Regione Sicilia”.

“Allora – conclude il segretario regionale dell’associazione datoriale – al di là di bandiere e ideologie, l’augurio mio personale e quello di Conflavoro PMI è trasversale e va a tutte le forze politiche impegnate nel prossimo quinquennio. Collaborate fra di voi e impegnatevi a riportare la nostra bellissima terra dove merita. Ridate dignità a imprese e lavoratori e aiutate le aziende a fermare l’emorragia occupazionale che attanaglia la Sicilia. Siate pronti ad ascoltare il grido d’aiuto dei cittadini e a far sì che la serenità torni a far parte del quotidiano di ciascuno di noi”.

Breaking News Dal Territorio Notizie

Lascia un commento