Privacy GDPR, Conflavoro Pmi Oristano tiene alta l’attenzione su nuovi obblighi e sanzioni

Ancora troppi dubbi per le Pmi e i professionisti: l’associazione delle piccole e medie imprese continua in Sardegna la roadmap dei seminari informativi

Conflavoro Pmi, l’associazione delle piccole e medie imprese guidata a Oristano dal presidente Silvio Frongia, oggi ha tenuto un seminario intensivo sulla materia privacy a cura dell’avvocato Natalia Deplano, esperta di GDPR. L’evento si è svolto all’Hostel Rodia di Oristano e ha richiamato una platea di professionisti, imprenditori e rappresentanti della pubblica amministrazione. Ai partecipanti è stato rilasciato l’attestato certificante la formazione obbligatoria prevista dal regolamento. All’incontro, in rappresentanza della Conflavoro Pmi nazionale presieduta da Roberto Capobianco, ha preso parte anche il vicepresidente Mario Ara. Quest’ultimo ha spiegato alla platea le azioni con cui l’associazione tutela e promuove le Pmi italiane.

Non stupisce l’interesse verso il GDPR e, soprattutto, circa le misure necessarie per la corretta operatività quotidiana, che poi è stato il focus del seminario di Conflavoro Pmi. Del resto il nuovo regolamento UE, a un mese e mezzo dalla sua applicazione, continua a essere una sorta di mistero nel nostro Paese. E naturalmente non aiuta, in tal senso, la mancanza di un decreto per adeguare la normativa italiana alle novità comunitarie. Un provvedimento legislativo che, comunque, sarà possibile adottare entro il 21 agosto prossimo. Oggi ancora più di ieri, quindi, è necessario informarsi, studiare, conoscere la materia per non incappare nelle sanzioni previste per i trasgressori, pesantissime.

 

Il presidente Frongia: “Pieno sostegno di Conflavoro Pmi Oristano alle imprese sarde”

Per questo motivo Conflavoro Pmi Oristano ha deciso di organizzare per le varie realtà socio-economiche sarde un evento ad hoc allo scopo di alimentare l’attenzione sull’argomento. E, vista l’affluenza di partecipanti, pare chiaro che i dubbi sul GDPR siano ancora tantissimi.

“I nuovi obblighi cui le aziende private devono adempiere in materia di raccolta, trattamento e conservazione dei dati sensibili non sono pochi”, spiega il presidente di Oristano Silvio Frongia, che ha organizzato l’evento insieme con Nicole Frongia.

“Sono numerose – sottolinea – le potenziali criticità per le realtà medio-piccole come le imprese che Conflavoro Pmi tutela e promuove. Doveroso allora, da parte nostra, fare il punto della situazione mentre il GDPR è ancora in fase, potremmo dire, di rodaggio. Di certo c’è che non lasceremo sole le imprese sarde coi loro eventuali dubbi. I nostri consulenti sono a loro disposizione e, in ogni caso, se ci sarà bisogno, riproporremo altri seminari nelle prossime settimane. Chi necessita di supporto, intanto, può scriverci all’indirizzo email oristano@conflavoro.it oppure chiamarci al 348 1558671 o allo 0783 026288”.

 

Lascia un commento