Produzione industriale: superati i livelli precedenti al Covid-19 di febbraio 2020

Produzione industriale Istat

Continua la ripresa della produzione industriale italiana, ad affermarlo è l’Istat secondo cui nel mese di aprile l’indice della produzione industriale è aumentato di oltre l’1,8% rispetto al mese di marzo.

Una crescita costante negli ultimi 5 mesi

Sempre secondo l’Istat, nella media del periodo febbraio-aprile il livello della produzione è cresciuto dell’1,9% rispetto il trimestre precedente. Si tratta del quinto mese consecutivo di crescita congiunturale, periodo di crescita che permette l’ottenimento di un indice di produzione industriale che supera i livelli registrati prima della pandemia (febbraio 2020). Gli incrementi si registrano per la quasi totalità dei settori e sono dovuti anche ai livelli produttivi particolarmente bassi dello scorso aprile, periodo fortemente interessato dalle restrizioni dell’attività produttiva per il contenimento del Covid-19.

I dati della crescita settore per settore

Gli aumenti registrati, come anticipato, interessano tutti i settori, fra i quali in ordine di crescita figurano: beni strumentali (+3,1%), energia (+2,4%), beni intermedi (+1,1%), beni di consumo (+0,5%). Mel mese di aprile la tendenza di crescita è pari al 79,5%. In tutti i principali settori di attività economica risultano numeri “straordinari” ad esclusione dei prodotti farmaceutici (-3,2%), settore che dopo un comprensibile boom nel periodo della pandemia e del lockdown sta vivendo una già annunciato periodo di “normalizzazione”. Ancora, tra i settori con performance particolarmente interessanti, rapportati al periodo marzo 2021, figurano i trasporti (+6,7%) e il tessile (+3,6%), senza dimenticare la ripresa più contenuta ma comunque significativa di macchinari e metallurgia.

Previsioni per il futuro

Per quanto i numeri possano essere indicativi, visto il confronto con il lockdown totale dello scorso anno, il segno “più” in tutti i comparti presi in esame, fa sicuramente ben sperare. In questa fase di timida ripresa, la realtà della crescita auspicata ci sarà con il rimbalzo dei servizi, settore che per forza di cose ha subito u duro colpo durante le ondate pandemiche.

Leggi altre News

Lascia un commento