Toscana, mezzo milione di euro per la formazione dei professionisti over 40

Un supporto economico fino a 3 mila euro per i lavoratori intellettuali residenti o almeno domiciliati in Toscana. Ecco come partecipare al bando regionale e quali spese sono ammissibili


Un supporto economico a favore dei lavoratori intellettuali

La Regione Toscana ha messo a disposizione mezzo milione di euro sotto forma di voucher per agevolare la partecipazione a corsi di formazione e aggiornamento professionale, nonché a scuole di specializzazione o a master.

L’iniziativa è dedicata ai professionisti che hanno superato i 40 anni di età. Si tratta di un bando attivo da oggi (18 gennaio 2018) e che prevede l’erogazione di voucher per rimborsare le spese di iscrizione ai suddetti corsi. Il valore del voucher è compreso tra i 200 e i 3 mila euro.

 

Le finalità della formazione e i requisiti di accesso

Il bando vuole incentivare gli interventi individuali di formazione continua. L’obiettivo è aumentare le competenze e sostenere la competitività dei liberi professionisti che svolgono un’attività economica, a favore di terzi, mediante lavoro intellettuale.

Possono, dunque, presentare domanda per i voucher i lavoratori autonomi di tipo intellettuale che, oltre ad aver compiuto 40 anni, siano residenti o almeno domiciliati in Toscana. Devono, inoltre, essere in possesso di partita Iva e iscritti ad albi di ordini e collegi. Oppure essere iscritti alla gestione separata Inps, ad associazioni previste dalla legge 4/2013 o a quelle previste dalla legge regionale 73/2008.

 

Le spese non ammissibili

Ogni professionista può usufruire, al massimo, di due voucher e comunque in trimestri diversi. I voucher coprono esclusivamente la formazione. Non rimborsano, pertanto, altre eventuali spese quali, ad esempio, quelle di viaggio, di alloggio e relative ai materiali didattici.

 

La dotazione finanziaria

Il bando mette a disposizione un budget pari a 500 mila euro complessivi. Di questi, 350 mila euro sono destinati ai corsi di formazione e aggiornamento, mentre 150 mila euro sono destinati ai master di primo e secondo livello e all’ultima annualità delle scuole di alta specializzazione.

 

Come partecipare al bando

Il bando è accessibile tramite domande online a scadenza trimestrale fino a esaurimento risorse. La prima scadenza è il 31 gennaio 2018, la seconda il 30 aprile 2018 e così via.

Per presentare la domanda online è indispensabile che il professionista interessato utilizzi la propria carta sanitaria elettronica/carta nazionale dei servizi abilitata e che disponga di un
lettore smart card.

 

Cliccare qua per prendere visione del bando.

 

Breaking News Dal Territorio Notizie

Lascia un commento