Turismo, 2500 euro a fondo perduto per le imprese della Toscana

turismo

Domande fino al 18 giugno, contributi sulla base della differenza fatturato tra 2020 e 2019

Oltre gli indennizzi nazionale del DL Sostegni Bis, le imprese della Regione Toscana attive nella filiera del turismo potranno ottenere un contributo a fondo perduto fino a 2500 euro una tantum a parziale ristoro del calo di fatturato e corrispettivi nel confronto tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020 con i 12 mesi precedenti del 2019. È possibile fare domanda fino al prossimo 18 giugno.

I beneficiari del fondo perduto

I contributi sono rivolti alle imprese e ai professionisti attivi coi seguenti codici Ateco:

– 79.1 – Attività delle agenzie di viaggio e dei tour operator;
– 79.90.20 – Attività delle guide e degli accompagnatori turistici;
– 93.19.92 – Attività delle guide alpine;
– 49.32 – Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente;
– 49.39.09 – Altri trasporti terrestri di passeggeri NCA.

Sono inoltre ammesse a partecipare le imprese che esercitino il servizio di piazza per il trasporto di cose di cui all’art. 42 L. 298/74 (c.d. taxi merce), appositamente autorizzate dal comune territorialmente competente.

I requisiti per fare domanda

Nel dettaglio, possono fare richiesta del fondo perduto previsto dalla Regione Toscana i predetti soggetti che abbiano subìto un calo di almeno il 30%, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020, del fatturato e dei corrispettivi rispetto a quelli realizzati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019.

I soggetti che hanno avviato l’attività nel corso del 2019 devono confrontare gli effettivi mesi di operatività del 2019 con gli stessi del 2020. I soggetti che hanno avviato l’attività durante il 2020, invece, possono ricevere un contributo riproporzionato rispetto agli effettivi mesi di operatività nel periodo di osservazione tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020. 

L’entità dei contributi

Il fondo perduto sarà erogato coi seguenti importi: 

– 1500 euro per i beneficiari con codice Ateco 79.90.20 e 93.19.92 (guide e accompagnatori turistici, guide alpine);
– 2500 euro per tutti gli altri beneficiari.

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica dal 4 giugno 2021 al 18 giugno 2021. Avranno la priorità quei soggetti che hanno registrato una percentuale di perdita maggiore. Le imprese attive dal 2020 saranno comunque posizione in testa alla graduatoria.

Per tutte i dettagli e il sostegno necessario alla presentazione della domanda, contatta l’ufficio nazionale Bandi e Contributi di Conflavoro PMI scrivendo una mail all’indirizzo incentivi@conflavoro.it, oppure chiama il numero 0522 506367.

Breaking News Dal Territorio Notizie

Lascia un commento