Vaccini e Recovery, confronto tra Conflavoro Lombardia e assessore a Sviluppo economico Guidesi

Vaccini, internazionalizzazione, Recovery: incontro in Regione tra Conflavoro Lombardia e l’assessore Guido Guidesi

Oggi (19 maggio) Conflavoro Pmi Lombardia ha incontrato nella sede della Regione presieduta da Attilio Fontana l’assessore allo Sviluppo economico Guido Guidesi, già deputato e sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri. Per l’associazione, oltre al segretario regionale Raffaele Volpini e il dirigente Giuseppe Ligotti, era presente il presidente nazionale Roberto Capobianco.

 

L’analisi del segretario regionale Volpini

“Sono stati principalmente tre i temi di un confronto – sottolinea Raffaele Volpini – altamente soddisfacente. Abbiamo trattato il delicato tema delle vaccinazioni in azienda, quello dell’internalizzazione d’impresa che Conflavoro tratta ormai da anni in modo approfondito sia a livello locale sia nazionale con accordi, peraltro, con Agenzia Ice, Sace e Simest e alcuni organismi internazionali pubblici preposti alla materia, specie in Oriente. Non da ultimo, abbiamo affrontato la grande tematica dei prossimi mesi, ovverosia la gestione del Recovery fund sul territorio”.

“Sarà proprio l’assessore Guidesi – ricorda il segretario regionale Volpini – il responsabile della materia in Lombardia e quindi è stato ancor più fondamentale questo primo confronto tra Conflavoro Pmi e la sua figura. Sarà necessario coinvolgere e facilitare il più possibile il lavoro e la centralità delle aziende, in particolar modo delle piccole e medie imprese per far sì che il Recovery si configuri come ciò che deve a tutti gli effetti essere. Ovverosia il trampolino per il rilancio del Paese, che non può non passare in primis da un territorio decisivo come la Lombardia”.

 

Il commento del presidente nazionale Capobianco

Massima soddisfazione espressa anche dal presidente nazionale di Conflavoro Pmi. “La mia presenza in Regione nel confronto con l’assessore Guidesi – afferma Roberto Capobianco – è stato un atto dovuto e sentito proprio perché le imprese lombarde per Conflavoro sono centrali a livello nazionale. Nell’assessore Guidesi abbiamo riscontrato un osservatore particolarmente attento al tessuto aziendale da noi rappresentato e che, a sua volta, è simbolo e motore indiscutibile dell’economia italiana. Le piccole e medie imprese, l’artigianato, il commercio. E la collaborazione che scaturirà con l’assessore, siamo certi, sarà proficua per l’imprenditoria lombarda e non solo quella”.

Breaking News Dal Territorio Notizie

Lascia un commento