Conflavoro PMI / Imprese / Disagi stazione Empoli, Conflavoro Firenze chiede maggiore sicurezza al sindaco Barnini
Imprese

Disagi stazione Empoli, Conflavoro Firenze chiede maggiore sicurezza al sindaco Barnini

Il presidente Enrico Fantini e la delegata territoriale Daniela Simonetti incontrano il sindaco di Empoli Brenda Barnini

Stazione di Empoli, il sindaco Brenda Barnini assicura il massimo impegno dell’amministrazione per risolvere i tanti disagi che colpiscono da tempo la comunità e le attività della zona. Ieri il presidente di Conflavoro Firenze, Enrico Fantini, insieme a Daniela Simonetti delegata per l’associazione ai pubblici esercizi dell’Empolese Valdelsa, hanno avuto un confronto con Barnini dopo che alcuni locali e negozi hanno messo in evidenza le crescenti preoccupazioni riguardo a danneggiamenti e insicurezza, nonostante segnalazioni pregresse e incontri in prefettura.

L’impegno di Conflavoro a tutela delle imprese contro il degrado di Empoli

“Durante l’incontro – spiegano Fantini e Simonetti – il sindaco ha sottinteso di avere a cuore la situazione e di essersi fatta parte attiva per aumentare la presenza delle forze dell’ordine e le sinergie tra residenti, operatori, istituzioni e forze di polizia. Da parte nostra, visto che il Comune di Empoli è firmatario del protocollo Mille Luci per la città, abbiamo sottolineato l’importanza di incontrare le aziende colpite e studiare sinergie tra pubblico e privato per risolvere la problematica nelle aree specifiche della città, in particolare anche con gli istituti di vigilanza presenti sul territorio. Ringraziamo il sindaco per l’incontro e confidiamo in un repentino cambio di passo. La nostra associazione resta impegnata nella tutela e nella sicurezza delle imprese locali, auspicando un’azione congiunta per garantire un ambiente sicuro e prospero per la comunità”.

Conflavoro Firenze ricorda inoltre che è uscito il bando della Camera di Commercio di Firenze che prevede uno stanziamento di 800 mila euro per ristori e contributi relativi all’installazione di impianti di sicurezza e per la presenza di vigilanza privata atta a contrastare il preoccupante fenomeno.

Scopri le altre nostre convenzioni