Conflavoro PMI / Lavoro / Infortuni, +24,6% nel 2022. In aumento anche le patologie denunciate
Lavoro

Infortuni, +24,6% nel 2022. In aumento anche le patologie denunciate

Nel 2022 sono stati denunciati all’Inail 703.432 infortuni sul lavoro, circa 139mila in più rispetto agli oltre 564mila del 2021 (+24,6%)

Presentata la relazione annuale 2022 dell’Inail che illustra l’andamento di infortuni e malattie professionali, le attività realizzate dall’Istituto sui fronti della ricerca, della prevenzione, della riabilitazione e degli investimenti.

Infortuni 2022, +24,6%

Nel 2022 sono stati denunciati all’Inail 703.432 infortuni sul lavoro, circa 139mila in più rispetto agli oltre 564mila del 2021 (+24,6%). L’aumento è dovuto sia ai contagi professionali da Covid-19, passati dai 49mila del 2021 ai 120mila del 2022, sia agli infortuni tradizionali, che hanno fatto registrare un incremento di oltre il 13%.

Gli infortuni riconosciuti sul lavoro sono stati 429.004in aumento del 18,2% rispetto ai 363.074 dell’anno precedente. Circa il 15% è avvenuto “fuori dell’azienda”, cioè “in occasione di lavoro con mezzo di trasporto” o “in itinere”, nel tragitto di andata e ritorno tra la casa e il luogo di lavoro.

Casi mortali in calo

Le denunce di infortunio con esito mortale sono state 1.208, con un decremento del 15,2% rispetto alle 1.425 del 2021. Questa contrazione è legata interamente ai decessi causati dal contagio da Covid-19, passati dagli oltre 230 casi del 2021 agli otto del 2022.

Gli infortuni mortali accertati sul lavoro sono stati 606, in calo del 21,7% rispetto ai 774 dell’anno precedente. Quelli avvenuti “fuori dell’azienda” sono 365, pari a circa il 60% del totale (45 casi sono ancora in istruttoria). Gli incidenti plurimi, che hanno cioè causato la morte di più lavoratori, nel 2022 sono stati 19 per un totale di 46 decessi, 44 dei quali stradali.

Aumentano le patologie denunciate, + 9,9%

I dati del 2022 indicano anche un aumento delle denunce di malattia professionale in confronto al 2021 e soprattutto rispetto al 2020, anno in cui il fenomeno risultava ridotto a causa della pandemia. Le patologie lavoro-correlate denunciate all’Istituto sono state quasi 61mila, in crescita del 9,9% rispetto alle oltre 55mila del 2021 e in calo dello 0,9% rispetto alle oltre 61mila del 2019. Al momento è stata riconosciuta la causa professionale a circa 22mila casi, mentre il 9% è ancora in istruttoria. Le denunce riguardano le malattie e non i lavoratori ammalati, che sono circa 42mila, di cui 16.500 con causa professionale riconosciuta.

Conflavoro PMI e il Summit HSE

“La nostra associazione – dice il presidente di Conflavoro – già da alcuni anni sta inoltre portando avanti il progetto dell’Italian Summit HSE: abbiamo riunito le più importanti realtà nel mondo della sicurezza sul lavoro e della prevenzione con l’obiettivo di collaborare con la politica in modo univoco e rendere ancora più forti le istanze del settore. Dai Tavoli del Summit sono emerse alcune proposte oggi al vaglio del governo e, da ultimo, riprese anche nella recente mozione del Senato che ha seguito i tragici fatti di Brandizzo, come ad esempio l’introduzione di un sistema premiale per le imprese virtuose che investono nella prevenzione. In definitiva, gli spunti alla base del dialogo con la politica sono molti e assai costruttivi”.

Scopri le altre nostre convenzioni