Conflavoro PMI / Lavoro / Credito d’imposta, formazione, burocrazia: le 3 proposte dell’Italian Summit HSE a Governo e Parlamento
Lavoro

Credito d’imposta, formazione, burocrazia: le 3 proposte dell’Italian Summit HSE a Governo e Parlamento

Conflavoro PMI durante l’Italian Summit HSE presenta un documento sostenuto dal sottosegretario al Lavoro Durigon, dal presidente della XI Comm. Lavoro Rizzetto e da Damiano, già ministro del Lavoro e curatore del Testo Unico sulla Sicurezza

Conflavoro PMI e l’Italian Summit HSE presentano un documento con 3 proposte volte a migliorare la sicurezza sul lavoro, incentrate sull’introduzione di un credito d’imposta per sostenere le imprese nei costi relativi agli adempimenti previsti dal Testo Unico sulla Sicurezza, sulla semplificazione burocratica e su un miglioramento degli aspetti formativi, iniziando con la previsione di un codice identificativo univoco per attestare i corsi svolti dai lavoratori.

È accaduto ieri (24 novembre) a Bologna, con il feedback più che positivo alle proposte da parte del sottosegretario al Lavoro, sen. Claudio Durigon e dal presidente della XI commissione Lavoro della Camera, on. Walter Rizzetto. Consenso anche da Cesare Damiano, già ministro del Lavoro e curatore del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro.

Il sostegno del sottosegretario al Lavoro Durigon

“Condivido le proposte – spiega il sottosegretario Durigon – soprattutto quando si parla di credito imposta per gli investimenti delle imprese in sicurezza perché significa creare circuito virtuoso che in questo momento storico è necessario. Quello presentato da Conflavoro PMI è un emendamento serio e importante che credo possiamo mettere in campo nel più breve tempo possibile. Per quanto concerne la semplificazione, parola spesso abusata, non dobbiamo permettere che sia la burocrazia a prevalere in materia e serve capire quali temi possiamo derubricarono e quali invece rendere più esaustivi. Formazione? Necessaria una cabina di regia per mettere in pratica azioni che cambino la cultura italiana, dunque un progetto prospettico che parta dalle scuole”.

La proposta del presidente XI commissione Lavoro Rizzetto

Dello stesso avviso l’on. Rizzetto, che in particolar modo ha a cuore l’aspetto formativo: “Ho depositato una proposta di legge proprio in questo ambito – spiega – da membro della Camera e adesso farò il possibile anche come presidente della XI Commissione. Ritengo che nelle scuole secondarie di secondo grado l’istruzione debba occuparsi anche di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A mio avviso, poi, è essenziale la formazione obbligatoria e continua a tutti i livelli, anche per quelle persone che si trovano in regime di Naspi, cassa integrazione o sono soggetti percettori del reddito di cittadinanza”.

I membri dell’Italian Summit HSE

L’Italian Summit HSE, vertice nazionale delle più importanti associazioni e fondazioni che si occupano di salute e sicurezza sul lavoro, organizzato e promosso da Conflavoro PMI, si è riunito a Bologna per la chiusura della tre giorni del 22° Salone Ambiente Lavoro. L’evento è stato moderato da Lorenzo Fantini, consulente tra i massimi esperti in materia. Sono membri del Summit: AIFOS, UNASF Conflavoro PMI, ATISL, Fondazione LHS, ANMIL, Ambiente e Lavoro, AIFES, Sistema HSE, AIESIL e UNPISI.

Il commento delle associazioni

“Quello di oggi – spiegano le sigle – è stato un ulteriore step verso una costante ed efficace collaborazione tra le istituzioni politiche e le associazioni che, quotidianamente, si occupano di salute e sicurezza sul lavoro e ben conoscono la realtà italiana, quindi gli strumenti necessari a combattere questo fenomeno tra i più negativi e costosi in Italia in termini di vite. Per farlo occorre sostenere le imprese e i lavoratori in modo concreto e fattivo, differente da come fatto finora. Non è però sufficiente la sola nostra volontà, e quindi ringraziamo il sottosegretario Durigon e il presidente Rizzetto per essersi fatti carico delle nostre istanze. Uniti dobbiamo fermare questa strage”.

Guarda l’intervista a Roberto Capobianco
Scarica il documento con le 3 proposte
italian summit hse 3 proposte alla politica 1

Conflavoro PMI offre alle imprese associate affiancamento e assistenza per un dialogo continuo con le istituzioni locali e nazionali.

Diventa socio della più grande associazione di categoria delle piccole e medie imprese italiane

Scopri le altre nostre convenzioni