Conflavoro PMI / Archivio Conflavoro / Notizie / Coronavirus / Coronavirus, imprese zona rossa aspettano decreto per stop tasse, che non riguarderà zona gialla
Breaking News

Coronavirus, imprese zona rossa aspettano decreto per stop tasse, che non riguarderà zona gialla

Breaking News

Nessuna novità sullo stop a mutui e bollette erario e locali. Nord Italia completamente fermo

Alle 12 si svolgerà la conferenza di aggiornamento sull’emergenza coronavirus da parte del capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli. Nel frattempo sale a 4 il numero delle vittime. Sono ancora al vaglio del ministero dell’Economia e delle Finanze i provvedimenti per tutelare famiglie e imprese della cosiddetta zona rossa, quelle dove sono stati individuati i focolai del nuovo coronavirus e quindi la restrizione è tra le più alte. (Leggi cosa chiede Conflavoro Pmi al Governo).

Nella zona rossa c’è il divieto di allontanamento, mentre all’interno è possibile muoversi liberamente. Chiuse scuole e università, ma supermercati presi d’assalto anche altrove, a partire dalla vicina Toscana. L’economia della zona rossa sarà chiaramente più provata che altrove. Lo stop a bollette, rate dei mutui e via libera agli ammortizzatori sociali dovrebbe essere logica. E, anzi, è auspicabile arrivi nel giro di poche ore. Non sono inoltre, a oggi, previsti aiuti per la cosiddetta zona gialla, fortemente a rischio contagio.

Regioni come Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia hanno così fermato tutte le manifestazioni e gli eventi di aggregazione previsti, ma non saranno messe ‘toppe’ al danno economico che subiranno commercianti e artigiani. Lo stop che più risalta è quello per il carnevale di Venezia e di sicuro, per eventi del genere, le conseguenze economiche e di immagine saranno purtroppo elevatissime.

Il ministro dell’Economia Gualtieri afferma intanto che durante gli incontri del G7 e G20 di Riyadh ha chiesto agli altri Paesi “di lavorare da subito a misure economiche a livello internazionale, coordinate e adeguate ad affrontare in modo tempestivo ed efficace le conseguenze economiche del virus nel caso la crisi si aggravi”.

Dallo stesso vertice, Kristalina Georgieva direttore del Fondo Monetario Internazionale avverte però che sarebbe prudente “prepararsi agli scenari più avversi”.

+++ Clicca qui per il decreto legge 6/2020 sulle misure atte a contrastare l’emergenza coronavirus

Scopri le altre nostre convenzioni