Conflavoro PMI / Finanza / Promozione Marchi all’estero, domande per i contributi dal 22 novembre
Finanza

Promozione Marchi all’estero, domande per i contributi dal 22 novembre

Aperte le domande per associazioni imprenditoriali e associazioni per progetti di promozione all’estero di marchi collettivi e di certificazione

Al via il bando Marchi Collettivi 2022, che punta a stimolare le attività fieristiche e di promozione all’estero di marchi collettivi e di certificazione. Le domande si possono presentare dalle ore 9 del 22 novembre. Il termine è fissato per il 22 dicembre. 

Le risorse finanziarie disponibili ammontano a circa 2,5 milioni di euro. L’importo massimo dell’agevolazione in favore di ciascun soggetto beneficiario non può superare 150 mila euro. I progetti devono concludersi entro dieci mesi dalla notifica di concessione dell’agevolazione.

La nostra mission – commenta il ministro Adolfo Urso – è la tutela e la valorizzazione dell’eccellenza italiana nel mondo. Grazie a queste misure possiamo agevolare la partecipazione del sistema fieristico italiano, da sempre ‘vetrina’ del nostro Made in Italy”.

Cosa finanzia il bando Marchi Collettivi 2022?

Le iniziative devono comprendere la realizzazione di almeno due tra le seguenti attività:

  • Fiere e saloni internazionali
  • Eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali
  • Incontri bilaterali con associazioni estere
  • Seminari in italia con operatori esteri e all’estero
  • Azioni di comunicazione sul mercato estero, anche attraverso gdo e canali on-line
  • Creazione di comunità virtuali a supporto del marchio.

Le domande

La domanda si presenta a Unioncamere, utilizzando i moduli e le procedure dettagliati nel Decreto direttoriale del Mise del 3 ottobre 2022.

Conflavoro PMI offre alle imprese associate affiancamento e assistenza per un dialogo continuo con le istituzioni locali e nazionali.

Diventa socio della più grande associazione di categoria delle piccole e medie imprese italiane

Scopri le altre nostre convenzioni