Dl Crescita e crisi d’impresa: dimezzato obbligo nomina sindaci e revisori nelle Srl

Organi di controlli nelle piccole Srl: emendamenti raddoppiano limiti delle soglie e ne dovranno essere superate due, non più una. Il numero di dipendenti sotto la lente da 10 a a 20

Sembra essere stata trovata la quadra sulla nuova normativa inerente la nomina obbligatoria degli organi di controllo nelle Srl. Due emendamenti, infatti, riformulano i limiti per la nomina del collegio sindacale o dei revisori previsti dal Codice della crisi d’impresa. Si tratta dell’emendamento con primo firmatario l’onorevole Alberto Gusmeroli (Lega) e dell’emendamento con primo firmatario l’onorevole Raffaele Nevi (Forza Italia).

Nella fattispecie, l’emendamento Gusmeroli prevede il raddoppio dei limiti delle tre soglie oggi imposte dall’articolo 2477 del codice civile. Per la nomina obbligatoria ricordiamo che al momento basta superarne almeno una per due esercizi consecutivi.

Le nuove soglie: attivo e ricavi passano a 4 milioni

Le soglie previste da marzo 2019 dal codice civile? Eccole. Si tratta del totale dell’attivo patrimoniale, adesso a 2 milioni di euro che dunque diventerebbero 4; i ricavi delle vendite e delle prestazioni, anche questa soglia ora a 2 milioni che diventano 4: e, infine, il numero dei dipendenti occupati in media durante l’esercizio, oggi 10 ma, con le nuove disposizioni, destinato a diventare di 20 unità.

Contestualmente, con la proposta a prima firma Nevi, l’esecutivo ha trovato la convergenza anche sull’allargamento di un altro limite, ovverosia quello relativo al numero del superamento delle soglie. Come abbiamo visto, se a oggi è sufficiente oltrepassarne una su tre in due esercizi consecutivi per far scattare l’obbligo di nomina degli organi di controllo nelle Srl, con le nuove disposizioni i limiti da superare diverranno due.

Le modifiche, che libereranno dall’obbligo di nomina molte piccole Srl, sono appoggiate dal viceministro dell’Economia Massimo Garavaglia e saranno approvate durante i lavori di conversione in legge del Decreto Crescita (Dl 34/2019).

Lascia un commento