Il Dl fiscale è legge: ecco chi sono gli esclusi dalla fatturazione elettronica

Il provvedimento riguarda da vicino anche la E-fattura ormai prossima. Esclusi medici, farmacisti e le Asd

Il decreto fiscale ha ottenuto il via libera definitivo della Camera e ora attende di essere pubblicato in Gazzetta ufficiale. Durante l’esame al Senato sono state apportate numerose modifiche al testo originario del provvedimento. Tra queste, proprio in dirittura di arrivo in vista della fatturazione elettronica, sono stati esclusi dalla sua emissione esclusiva anche i soggetti che applicano il regime forfettario (opzionale) di cui agli articoli 1 e 2 della legge 398/1991 (le associazioni sportive dilettantistiche) e che nel periodo d’imposta precedente e che nel periodo d’imposta precedente hanno conseguito dall’esercizio di attività commerciali proventi per un importo non superiore a 65mila euro.

Per i primi sei mesi non ci saranno sanzioni. Un periodo di transizione per dar tempo alle impresedeguarsi a quella che sarà una svolta epocale in materia fiscale per i privati. Confermata poi l’esclusione dalla fatturazione elettronica nel 2019 di medici e farmacisti. La decisione era stata presa negli scorsi giorni dal governo dopo che il garante della privacy, utilizzando i nuovi poteri ottenuti con il Gdpr, aveva dato parere negativo. Difatti la tessera sanitaria contiene dati personali (sensibili) che niente hanno a che vedere coi dati fiscali del contribuente e che, dunque, avrebbero potuto essere utilizzati per finalità differenti dalla dichiarazione dei redditi precompilata.

Infine, per quanto riguarda gli operatori di servizi di pubblica utilità verso quei consumatori finali di cui non sia disponibile il codice fiscale, l’agenzia delle entrate dovrà definire delle regole tecniche ad hoc. Esse saranno valide per i contratti stipulati prima del 2005.

Conflavoro Pmi ricorda che oggi, a Cagliari, sarà presentato il software gratuito di gestione SPIDI per la fatturazione elettronica. SPIDI è stato pensato dalla confederazione nazionale delle Pmi per rendere più semplice il passaggio dal digitale al cartaceo per le imprese e i professionisti.

Breaking News Nazionali Notizie

Lascia un commento